Guida alla scelta degli ausili ed arredi necessari
5 (100%) 3 voti

Prendersi cura di un anziano o di un disabile non è certamente un’attività semplice, e richiede moltissimo tempo ed energie. Oltre ai mille impegni e preoccupazioni, spesso occorre anche apportare modifiche alla casa per venire incontro alle nuove esigenze fisiche e di salute di chi vi abita. La scelta corretta di ausili ed arredi necessari per ogni necessità è fondamentale.

Gli ausili ed arredi necessari nella casa di un anziano o di un disabile

Vi sono numerosi ausili e arredi che permettono di facilitare la vita di tutti i giorni e di aumentare la sicurezza dei nostri cari, soprattutto durante la notte o nelle attività più pericolose, come per esempio l’igiene personale.

Vediamo quali sono:

Un ausilio per il letto dell’anziano: le sponde laterali

Le cadute dal letto sono un avvenimento piuttosto frequente, ma come possiamo vigilare sul sonno dei nostri cari durante la notte?

Ecco perché potremmo necessitare di un ausilio pratico e sicuro: le sponde per il lettoQueste, fungendo da barriera, favoriscono la sicurezza dell’anziano durante il riposo e permettono ai familiari di dormire sonni tranquilli.

Come scegliere le migliori?

Nella scelta delle migliori sponde per il letto di un anziano occorre aver ben presente quali sono le necessità della persona.

Le sponde possono ricoprire interamente il letto per la sua lunghezza, oppure solamente la parte superiore del corpo. Il primo caso sarà preferibile nei soggetti che soffrono di disturbi del sonno, dato che li farà sentire più sicuri favorendo il riposo. In commercio vi sono anche alcune sponde estensibili, che permettono quindi di scegliere la lunghezza del letto da coprire.

E’ importante poi considerare la portata massima delle sponde, che andrà valutata in base al peso dell’anziano. Questa è sempre indicata e può tranquillamente essere controllata prima dell’acquisto.

 

Il materasso antidecubito

materasso antidecubito

Il materasso antidecubito è fortemente consigliato a tutti coloro che, a seguito di infortuni o malattie, sono costretti a rimanere a letto per un lungo periodo di tempo.

Il contatto prolungato con la superficie del materasso, infatti, può portare a lesioni anche gravi. Il materasso antidecubito si rivela l’ausilio principale per la prevenzione e la cura della cute in soggetti con queste problematiche, rendendolo un vero e proprio dispositivo medico la cui spesa, pertanto, è detraibile ai fini IRPEF.

Come scegliere il migliore?

In commercio vi sono vari modelli e la scelta andrà fatta in base alla salute dell’anziano e alla sua corporatura.

  • I materassi antidecubito più innovativi sono quelli ad acqua, solitamente dotati anche di un sistema di riscaldamento che previene i reumatismi. Indicati per la prevenzione delle piaghe da decubito, possono tuttavia causare mal di testa e nausea in tutti coloro che soffrono di mal di mare.
  • In alternativa si può scegliere un materasso a gonfiaggio alternato, gonfiato tramite un compressore automatico che permette il gonfiaggio e lo sgonfiaggio dei vari elementi. E’ indicato soprattutto in alcune terapie di riabilitazione o mantenimento muscolare
  • Versione evoluta di questo materasso è quello fluttuante, particolarmente indicato per la prevenzione delle piaghe da decubito.
  • Vi sono in commercio poi materassi antidecubito ventilati, costruiti in gommapiuma artificiale, che per la loro particolare struttura si adattano alla forma del corpo evitando eccessive pressioni costanti su singole parti della cute. Sono presenti degli intagli che favoriscono una corretta circolazione dell’aria, sempre per prevenire lesioni cutanee.
  • Il più indicato per pazienti ad alto rischio di lesioni da decubito è il materasso antidecubito a cessione, dato che attraverso particolari sensori regola la pressione di contatto e, inoltre, emana un costante flusso di aria tiepida per evitare la formazione di umidità nel corpo, che è uno dei principali fattori di rischio nella formazione di piaghe.

 

La poltrona reclinabile

Vi sono in commercio poltrone studiate appositamente per anziani e disabili con difficoltà motorie, che favoriscono la seduta e l’alzata e garantiscono una corretta postura da seduti.

Vi sono varie tipologie di poltrone per anziani:

  • La poltrona alzapersone può essere reclinata automaticamente in avanti favorendo l’alzata e semplificando di molto la quotidianità di un anziano con difficoltà motorie, che potrà così alzarsi senza alcuno stress e sforzo fisico
  • La semplice poltrona reclinabile, che consente la fuoriuscita del poggiapiedi attraverso una leva manuale, è ottima per rilassarsi. Può anche prevedere un sistema di ventilazione per evitare l’eccessiva sudorazione se una persona rimane seduta per molte ore.
  • Vi sono anche poltrone reclinabili motorizzate, che possono prevedere 1 o più motori, per esempio per regolare il poggiapiedi indipendentemente dallo schienale. Tali poltrone sono classificate come dispositivi medici, possono cioè essere detratte in fase di dichiarazione dei redditi.
  • Le poltrone massaggianti favoriscono la circolazione sanguigna attraverso massaggi e vibrazioni. E’ possibile scegliere tipologie diverse di massaggio così da intervenire nelle parti del corpo che più necessitano di questo trattamento.

 

Vasca da bagno o doccia con sportello?

Molto dipende dalle condizioni di salute dell’anziano. Se le funzioni motorie non sono particolarmente compromesse, una doccia con sportello e magari uno sgabello possono essere sufficienti, ma occorrerà prestare molta attenzione a non scivolare soprattutto alzandosi dallo sgabello, dato che il pavimento sarà bagnato e insaponato. Inoltre, se l’anziano ha bisogno di assistenza durante l’igiene, con la doccia è impossibile evitare che anche il familiare o l’operatore si bagni.

La vasca da bagno debitamente attrezzata risulta sicuramente la soluzione più sicura e confortevole, oltre che più rilassante. Se la vasca è una normale vasca da bagno e non presenta quindi uno sportello per entrarci e nessun appiglio, il momento in cui occorre scavalcare il piano per entrare o uscire può essere particolarmente pericoloso.

Gli incidenti in bagno sono piuttosto frequenti, consigliamo quindi di concentrarsi il più possibile sulla sicurezza dei nostri familiari.

 

Deambulatore e bastone da passeggio

bastone da passeggio

Questi ausili risultano indispensabile per ritrovare l’autonomia nel movimento quando le funzioni motorie e di deambulazione risultano ormai compromesse, dato che riduce drasticamente lo sforzo necessario per camminare.

Deambulatore per anziani: come scegliere il migliore?

La prima distinzione è fra il girello per anziani ad uso domestico o ad uso esterno. Il secondo chiaramente dovrà essere più resistente e più stabile, mentre per muoversi agilmente all’interno dell’abitazione può anche essere sufficiente una stampella, o comunque un ausilio senza ruote.

La scelta tra ruote o piedini di gomma dipende dalle capacità motorie dell’anziano. Vi sono deambulatori dotati di 2 o 4 ruote, ruote pieghevoli, seduta ergonomica e cuscini antidecubito. Si può inoltre scegliere fra una vasta gamma di accessori, che vanno da cestini, impianto frenante, differenti impugnature ecc.

In alternativa, se le condizioni fisiche lo permettono, si può optare per un bastone da passeggio, certamente l’acquisto più semplice ed economico per alleggerire il carico e lo stress da camminata.

Utilizzando un bastone occorre seguire alcune regole fondamentali.

Il bastone, innanzitutto, andrebbe utilizzato con la mano non dominante, in modo da mantenere libera quella usata di più. Nel caso in cui si abbia un dolore alla gamba, occorrerà tenere il bastone dalla parte opposta, così da alleviare la fatica della gamba dolorante. Attenzione poi a fare gli scalini, che vanno sempre affrontati uno alla volta, utilizzando anche il corrimano se necessario.

In commercio vi sono bastoni da passeggio di vari tipi, con altezza regolabile e impugnatura ergonomica per evitare la formazione di vesciche. La punta può essere in gomma o in altro materiale antiscivolo, può essere presente un laccio per il polso e alcuni bastoni hanno una seconda maniglia, utile per appoggiarsi mentre ci si siede o ci si alza.

Ricordiamo inoltre che per tutti gli ausili necessari alla deambulazione, così come per quelli necessari al sollevamento dei disabili e degli anziani, si applica l’IVA al 4%

 

La carrozzina

La sedia a rotelle è un ausilio indispensabile sia per coloro che presentano un problema fisico temporaneo, come per esempio una frattura, sia per persone con gravi problemi di deambulazione.

La scelta della carrozzina giusta è fondamentale per facilitare i trasferimenti e garantire la salute della persona che la utilizza, evitando dolori posturali e altri disturbi.

La carrozzina giusta: come sceglierla?

Se il bisogno è solamente temporaneo conviene optare per un ausilio pratico e leggero, che permetta agevolmente gli spostamenti nel breve tempo che verrà utilizzato.

Nel caso in cui, invece, la difficoltà motoria sia più grave, si può ricorrere a sedie a rotelle più avanzate, magari a spinta assistita o con sistema autobloccante.

I modelli presenti in commercio sono i seguenti:

  • Leggere e super leggere: massima flessibilità e praticità, adatte a problemi temporanei o da tenere dentro una abitazione
  • Elettriche: Per chi non riesce a spingersi in autonomia, avanzano e retrocedono attraverso l’utilizzo di una leva
  • Pieghevoli: molto comode da trasportare, anche in automobile
  • Da mare: più agevoli in terreni sabbiosi, possono anche essere noleggiate nelle strutture balneari attrezzate
  • Da Bagno: costruite con materiali impermeabili, ideali per curare l’igiene personale sotto la doccia

Ricordiamo che, a tutti coloro che abbiano riconosciuta una invalidità superiore al 34%, le carrozzine possono essere concesse in modalità gratuita o semigratuita dal Sistema Sanitario Nazionale (SSN).

In caso di acquisto della stessa, invece, essendo un “mezzo necessario per l’accompagnamento, la deambulazione e il sollevamento”, ricordiamo che l’IVA applicata è del 4% ed è prevista una detrazione IRPEF del 19%.

  1. Grazie di tutti questi consigli molte volte non siamo preparati.
    Io ho una poltrona reclinabile che mi ha cambiato la vita e trovo che lo possa fare per altri. La consiglio. Ho un modello che alza in posizione eretta e con un semplice bottone mi ritrovo in piedi, inoltre ha una funziona massaggio